Lavoro garantito, Una soluzione alla disoccupazione di massa?

Poiché la disoccupazione è aumentata notevolmente negli ultimi mesi, il governo si aspetta il taglio delle tasse da $ 10 1 miliardo del pacchetto di stimolo è sufficiente per risolvere il problema. Ma dopo decenni di politiche di approvvigionamento fallite, Non è ora di provare un'altra strategia contro la disoccupazione di massa??

Alcuni economisti propongono quindi di introdurre a “garanzia di lavoro”, cioè, impiegare tutti i volontari disoccupati in progetti definiti a livello locale. Cos'è nello specifico e quali conseguenze avrebbe un dispositivo del genere?

Dall'inizio della crisi sanitaria, L'Europa ha avuto più di 1 milioni di disoccupati in più, che porta il numero di persone senza attività a più di 4 milioni. E la situazione potrebbe peggiorare se i giovani laureati faticano a trovare un lavoro e si accumulano piani sociali in molti settori.. tuttavia, se la reclusione ha salvato vite, la disoccupazione aggiuntiva che ha generato causerà anche un massacro, sicuramente più discreto: prima di quest'anno, il numero di decessi legati alla disoccupazione era già in aumento tra 10.000 y 14.000 morti all'anno.

In effetti, non solo la persona in cerca di lavoro si impoverisce e si vede socialmente svalutata (quando ridotto a a “Assistito”, por ejemplo), ma più a lungo dura la disoccupazione, si riducono più competenze e si spostano le prospettive di rilavorazione e si accumulano maggiori difficoltà familiari, economico o dipendenza. anche, lo spreco umano di conoscenze tecniche che potrebbe essere utile per l'azienda è considerevole.

tuttavia, qualunque sia il colore politico del governo, le stesse misurazioni sono state ripetute per 30 años: riforme della formazione professionale, riduzione dei sussidi di disoccupazione per incoraggiare la ricerca di lavoro e le cosiddette politiche di "offerta" come la flessibilità. mercato del lavoro e minori contributi. poi, Abbiamo “provato di tutto” contro la disoccupazione?

No, se si guarda alle azioni intraprese da altri stati durante le devastanti crisi economiche, come l'America nel decennio di 1930 o l'Argentina nel decennio di 2000. È la tua ricetta per la disoccupazione? Per ultimo, rispettare il “diritto di lavorare” che garantisce a tutti il ​​diritto di avere un lavoro. Questo diritto è stato riconosciuto in Europa sin dalla rivoluzione del 1848, durante il quale si affermò brevemente una concezione sociale, anche socialista, della Repubblica francese, incarnato in particolare nella figura di Louis Blanc.

In considerazione del drammatico contesto sociale e il lavoro ha bisogno di realizzare la transizione ecologica, affrontare la dipendenza dagli anziani o ripristinare la nostra infrastruttura, la garanzia del lavoro sembra meritare il nostro interesse. tuttavia, resta per il momento assente dai dibattiti di politica economica, a differenza degli Stati Uniti, dove è una delle richieste emblematiche dei socialisti democratici come Bernie Sanders e Alexandria Occasio-Cortez ed è seriamente dibattuta dagli economisti.